CICCIOTTELLA SUPERSEXY - 4° tempo - Bologna - Trento Trasgressiva

CICCIOTTELLA SUPERSEXY - 4° tempo - Bologna - Trento Trasgressiva

Poi mi sono abbassato e ho iniziato a baciarli e succhiarli delicatamente, giocando come un bambino che prende il latte. Vedevo che le veniva la pelle d'oca e sentivo tutto il suo corpo irrigidirsi. Il mio cazzo si irrigidiva ancora di più e lei se n'era accorta.
- Senti Bono, che ne dici se proviamo a farlo da dietro?
- Veramente, in macchina, l'abbiamo sempre fatto anche da dietro...
- Non intendo quel "da dietro"...
- Vuoi forse dire "didietro"?
- Sei sicura?
- Sì, lo voglio davvero. E così non serve neanche il preservativo...
Senza aspettare la mia risposta, è corsa in cucina ed è tornata con un vasetto di margarina. Si è messa a pecorina sul letto e se ne è spalmata un tot intorno e dentro il buco del culo, ondeggiando le grosse natiche per eccitarmi al massimo.
- Vuoi che lo allarghi un po' con le dita?
- No... sono già abituata. Perfavore, adesso montami...
Con stupore, l'ho spinto dentro senza nessuna difficoltà. Altro che con mia moglie quando, secoli prima, facevamo ancora le nostre "piccole trasgressioni" e ci voleva mezz'ora solo per infilare la cappella!
Vedevo il corpo di Deborah contoncersi. Cercava di respirare al ritmo dei miei colpi e nel frattempo, tenendosi con un braccio solo, si sgrillettava il clitoride con frenesia e gridava:
- Dài amore, dài... aaah... ancora... ancoraaaa!
Si muoveva in modo spasmodico, irregolare. Facevo fatica a starle dietro e temevo che il mio cazzo potesse "fratturarsi". Perciò ho accolto il suo orgasmo fragoroso con un senso di liberazione e l'ho tirato fuori senza sborrare. Sentivo che la situazione mi stava sfuggendo di mano.
- Be'...perchè l'hai tolto?
- No niente... è che mi faceva male. Ti muovevi così forte che...
- Tutti uguali voi uomini appena perdete il controllo vi cagate sotto, come il mio ex....
All'improvviso, mi si è accesa una lampadina nel cervello: "Forse il povero ex se n'era andato per esaurimento psico-fisico?"
Era nervosa, forse incazzata. Si è alzata di scatto e poi è andata di nuovo in cucina, ha svuotato il frigo e si è presentata con un salamino da 300 g, delle sottilette, dei crostini, una scatola di Tavernello rosso e un coltello per affettare il salame. Erano quasi le 22.
- Vuoi favorire?
- Sì grazie, a quest'ora ho davvero fame....
- Ok, ma sappi che questo è solo l'antipasto...

CONTINUA

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati