• Pubblicata il
  • Autore: MARZIA BORGHINI
  • Categoria: Racconti etero
UNA BELLA SORPRESA – 1° episodio – Rivoli (TO) - Trento Trasgressiva
  • Pubblicata il
  • Autore: MARZIA BORGHINI
  • Categoria: Racconti etero

UNA BELLA SORPRESA – 1° episodio – Rivoli (TO) - Trento Trasgressiva

Marzia era in piedi davanti al cancello di casa e guardò suo marito Enrico arrivare su quella vecchia moto. Per lui era la libertà che aveva sempre desiderato e ora, dopo che i figli erano cresciuti, con un po' di risparmi ne aveva comprata una usata. Per lei invece era soltanto un automezzo pericoloso e portatore di morte.
Però doveva ammettere che era un'opera d'arte, il suo telaio nero come la notte, il cromo che brillava riflettendo i raggi del sole. Lui si tolse il casco sorridendo. Conosceva tutta la preoccupazione della moglie, ma sperava di cambiare tutto. Le diede un bacio sulla guancia e l'accompagnò dentro. Era piena estate, i figli stavano in vacanza con gli amici e loro due erano soli soletti nella loro casetta di periferia a Torino.
- Senti tesoro, che ne dici di fare un giro in moto con me? Ho una sorpresa per te...
Disse lui strizzandole l'occhio.
- Assolutamente no, sai che le moto mi fanno paura...
- Dài... prometto di andare piano, ti ho anche procurato un casco... E c'è una grande sorpresa alla fine della corsa!
Per convincerla, passò alla strategia erotica. Dopo 20 anni di matrimonio, fare sesso era diventato sempre più raro.
La strinse forte a sé e la baciò a lungo in bocca, accarezzandole i fianchi e il culo. La fece sedere su una sedia della cucina e, sbaciucchiando ogni parte del corpo che denudava, le tolse la canotta, il reggiseno, i bermuda e le mutande. Si inginocchiò di fronte a lei e diresse la sua bocca verso la vulva pelosissima.
- Dài, non mi sono neanche depilata, cosa ti salta in men...
- Meglio... è così che mi piace la tua fica... selvatica!
Si tuffò con la bocca senza darle il tempo di replicare. Leccò prima l'interno cosce, poi l'inguine e le grandi e piccole labbra, aprendole a colpi di lingua. Poi si dedicò al clitoride e all'ingresso vaginale, su e giù, giù e su, intorno, per finire insistendo sul grilletto ormai bollente. Si caricò le gambe di lei sulle spalle e Marzia cominciò ad ansimare, scuotendo i fianchi e mugolando fino a gridare e tremare raggiungendo un orgasmo violento e inaspettato.

CONTINUA

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, cliccando qui!

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

Accedi
Registrati